Martedì 2 marzo 2021 ha avuto inizio il 71° Festival di Sanremo, e l’ospite Zlatan Ibrahimović    entra in scena a modo suo, imponendo le sue regole. Ibrahimovic immagina che il Festival sia una partita di calcio, infatti il Festival di Zlatan dovrà avere 22 cantanti in gara, 11 contro 11. 

ibrahimovic sanremo

Ma giustamente Amadeus gli ricorda che il Festival non è una partita di calcio, e che i cantanti in gara in realtà sono 26 e non 22. Ibra ha la soluzione, suggerisce di vendere i 4 cantanti in eccesso, proponendoli al Liverpool.

Amadeus ribatte dicendo che questa cosa non è possibile, ma Zlatan non si arrende e propone di prenderseli e metterli in giardino per farli lavorare.

Ovviamente sappiamo che non è possibile: i cantanti sono sacri al Festival di Sanremo. Ibrahimović continua con le regole, ecco la seconda: il palco deve misurare 105 metri per 68, proprio come lo Stadio di San Siro.

Insomma, come sul campo da calcio anche sul palco dell’Ariston Zlatan vuole comandare e riesce in modo simpatico a mettere in difficoltà il conduttore Amadeus ritenendolo non adatto per il suo ruolo. Infine, la terza regola: il festival di Zlatan durerà 90’ più il recupero.

Ibra da grande sportivo pensa solo allo sport, e tutto deve essere come se fosse una partita di calcio, e forse per la premiazione pensa ad una coppa o ad un anello celebrativo sportivo.