nuova versione pro di facebook per i professionisti

Ormai, per essere sempre più competitivo, Zuckerberg sta cercando di spingere Facebook in ogni singolo aspetto della nostra vita. Dopo aver conquistato il campo della fotografia amatoriale e del chat sul mobile, Zuckerberg sembra essere intenzionato ad afferrare opportunità altrettanto importanti.

Infatti, secondo il Financial Times, Facebook lancerà una versione professionale dedicata esclusivamente al mondo del lavoro. La notizia diffusa dal famoso giornale non è stata commentata da Zuckerberg, ma il motivo è chiaro: gli sviluppatori dell’azienda di Menlo Park stanno lavorando in gran segreto alla nuova piattaforma sociale, chiamata Facebook at Work, per sbaragliare la concorrenza e rubare spazio a social network come Linkedin, Google Drive e Yammer.

Per quanto riguarda le funzionalità, sembra Facebook at Work sarà molto simile nella struttura e nel design al Facebook originale. Quindi la nuova piattaforma avrà News e Feed, ma permetterà anche di creare un profilo con un curriculum vitae integrato, discutere online con i colleghi, fare networking, condividere documenti, cercare e chiedere lavoro e molto altro ancora. In questo modo, sarà possibile per i professionisti tenere separata la propria vita personale da quella lavorativa. Inoltre, Facebook at Work consentirà ai dipendenti l’utilizzo del social network anche durante le ore lavorative, permettendo finalmente a Facebook di rientrare negli uffici.

Facebook at Work è già ampiamente usato dai dipendenti di Facebook da diversi anni, ma a Londra è partita l’idea di metterlo anche a disposizione dei professionisti nel mondo. Tra poco tempo sarà diffusa una versione beta, mentre pare che l’iscrizione per tutti gli utenti sarà possibile soltanto nel 2016.

Per ora, non ci resta che attendere il lancio ufficiale della piattaforma e vedere se Facebook riuscirà a battere la concorrenza. Chissà, dopo aver rivoluzionato la comunicazione, forse Facebook at Work riuscirà a cambiare le regole del recruiting e del mondo del lavoro.

Voi, invece, utilizzerete il nuovo social network per creare un profilo professionale oppure preferite rimanere su Linkedin e Google Drive?